Tuesday, August 9th, 2022

SPL80 intervista le Luci Al Neon, le nuove portabandiera del girl power

Published on Agosto 1, 2022 by   ·   No Comments

(di Andrea Dasso) Da poche settimane in radio e negli store digital con il nuovo singolo Kawasaki, abbiamo scambiato 4 chiacchiere con le Luci Al Neon, nuove portabandiera del girl power e del power pop. Ecco quello che ci siamo detti:

Iniziamo dal vostro nome, LUCI AL NEON… qual è la sua origine? Come lo avete scelto? 

Lo abbiamo scelto perché la luce è energia e quindi volevamo accendere i riflettori su di noi. Al NEON perché ci piacciono i giochi di luce che creano i neon. Nei nostri live ci sarà una luce al Neon accanto ad ognuna di noi!

Ci raccontate un po’ come vi siete conosciute e come avete iniziato a suonare insieme? 

Ci siamo conosciute grazie al nostro manager Stefano Borzi e al nostro «mitico» produttore Leo Pari. Abbiamo deciso di sposare questo progetto perché essendo anche tre musiciste abbiamo unito la nostra passione per lo stesso sound che noi chiamiamo «Neon Pop», un electro pop festaiolo!

Quali sono gli artisti che vi hanno influenzato maggiormente durante la vostra carriera?

Ciò che ci attrae maggiormente di una artista sono la scrittura e la verve. Sintetizzando diremmo: Tiromancino, Negramaro, Gazzelle, Thegiornalisti (prima versione), Coez, La Rappresentante di Lista, Levante. A livello internazionale spaziamo dalle Spice Girls e Lady Gaga alle più recenti Dua Lipa e Miley Cyrus.

Ci dite 3 canzoni che hanno segnato in maniera particolare la vostra vita o la vostra crescita artistica? 

La descrizione di un attimo, Destri, La musica non c’è.

Avete appena realizzato il vostro nuovo singolo Kawasaki, descrivetecelo in 3 parole… 

Spontaneo, leggero, spericolato.

Com’è nato Kawasaki? Cosa vi ha ispirato a scrivere questo pezzo? 

Nasce a 4 mani con Leo Pari, produttore e co-autore insieme a Kris. Volevamo sottolineare il senso di libertà, un’idea di indipendenza, di sentirsi forti insieme ma anche sole come donne, non per forza con qualcuno. Un concetto di bastarsi anche da sole.

Per questo brano, avete appunto lavorato con un musicista di grande esperienza come Leo Pari, com’è stato lavorare con lui? 

Con Leo Pari c’è stata una sintonia così forte che, per ora, abbiamo scritto altri 2 brani insieme! Leo è un artista a 360 gradi, abbiamo amato subito il suo mondo meraviglioso, ha una cifra stilistica riconoscibile, ci piace tantissimo come scrive. Non appena abbiamo iniziato a lavorare insieme c’è stata subito alchimia!

Questo primo singolo farà da apripista a un EP o a un album? Potete anticiparci qualcosa? 

Kawasaki è stato un punto di partenza. Abbiamo due brani già pronti (e altri in scrittura)  che usciranno da fine settembre in poi, prossimo anno uscirà un Ep.

Di Kawasaki c’è anche un videoclip, brano e video sono collegati tra loro? 

Abbiamo avuto il piacere di fare questo videoclip con la Bad Bros. Il collegamento è nei colori, luccicanti come noi, un mondo con dei riferimenti anni ’80, nella dimensione di musiciste quali siamo (nel video come sui palchi) e nell’unione tra noi tre! Lavoriamo, facciamo musica e ci divertiamo e credo si veda!

Con i vostri vari progetti avete suonato parecchio in giro per l’Italia, com’è il vostro rapporto con la “dimensione live”? 

Inizieremo il tour in inverno, dopo l’uscita di questi 3 singoli a cui seguirà un Ep.

Da artiste indie italiani, come vedete lo stato di salute attuale della musica indipendente italiana? Ci sono altri artisti indie italiani che seguite? 

Auguriamo lunga vita all’Indie perché è l’unica realtà musicale in grado di proporre idee innovative, sia a livello di sonorità che di contenuti. Molto probabilmente perché libere da imposizioni di mercato e distanti dai “suggerimenti” sbagliati di alcuni discografici. Agli artisti precedentemente citati potremmo aggiungere Cosmo, Willie Peyote e Brunori SAS.

Proiettiamoci infine nel futuro: chi vi piacerebbe avere come ospite nel vostro prossimo album? 

Oltre al nostro produttore Leo Pari, ci piacerebbe collaborare con l’amico e immenso artista Federico Zampaglione dei Tiromancino e con Giuliano Sangiorgi dei Negramaro.

Tags: , , , , , , , , , , , , ,

Readers Comments (0)

You must be logged in to post a comment.

Video Revival

Altre Notizie

a-ha: da oggi in digitale il nuovo singolo “I’m In”, che anticipa l’album in studio “True North”

Da oggi, venerdì 8 luglio, è disponibile in digitale “I’m In” (https://a-ha.lnk.to/ImIn), il nuovo singolo degli a-ha, primo ...

Kate Bush: la sua Running Up That Hill per 3 settimane al n.1 della classifica UK.

Il successo di RUNNING UP THAT HILL di Kate Bush non si arresta e domina le classifiche di ...

David Bowie: arriva una nuova versione di Starman

[caption id="attachment_21389" align="alignleft" width="196"] David Bowie performs on stage at Paradiso in Amsterdam, Netherlands on 10th June 1997. ...

Rettore e Tancredi: per la prima volta insieme nel singolo “Faccio da me”

Rettore, un’ icona indiscussa, un’artista che ha firmato (e segnato) un pezzo di storia della musica italiana, e ...

Silvio Capeccia: “My my generation” è il primo singolo estratto dal nuovo album del pianista, già membro fondatore dei Decibel con Enrico Ruggeri

E' in radio dal 3 giugno il nuovo singolo firmato da Silvio Capeccia, storico membro dei Decibel, dal ...