Tuesday, June 19th, 2018

Torsten The Beautiful Libertine: il nuovo album solista di Andy Bell recensito da SPL80

Published on aprile 2, 2016 by   ·   No Comments

torstenthebeautifullibertine-300x297(di Andrea Dasso) E’ uscito a marzo 2016 il nuovo album solista di Andy Bell, Torsten the Beautiful Libertine. Anche questa volta l’album solista è l’insieme delle canzoni che fanno parte del recital teatrale dedicato al personaggio di Torsten arrivato qui al suo secondo capitolo. Come per il primo capitolo anche qui i testi sono di Barney Ashton con le musiche di Christopher Frost, per questa tracklist:

Statement Of Intent / Beautiful Libertine / Loitering With Intent / This Town Needs Jesus / The Slums We Loved / Lady Domina Bizarre / (Oooh Baby, You’re So) Queercore! [With Lana Pillay] / BJ4C / I’m Your Lover / Rupert Drinks Vodka / We Were Singing Along To Liza / Photos Of Daniel / I Am The Boy Who Smiled At You / Bond Street Catalogues / My Precious One / To Have And To Hold / Statement Of Intent (Reprise)

Per questo nuovo episodio che ha per protagonista il semimmortale Torsten, le canzoni hanno un impronta maggiormente pop ma mantengono il taglio “autobiografico” del precedente disco: raccontano le vicende (prevalentemente amorose) del protagonista, i suoi sentimenti (rabbia, delusione, amarezza ma alla fin fine anche un briciolo di speranza) in una storia che è ambientata in parte nella libertina Parigi.

CeUcgBxXIAEgUhC Il sound del disco varia: si passa da arrangiamenti orchestrali particolarmente curati (This Town Needs Jesus), a pezzi piano-voce (Lady Domina Bizarre) passando per brani pop-dance dai richiami 70’s di Queercore! al dance-pop di We Were Singing Along To Liza. Ma è un disco dai ritmi prevalentemente soft come mostrano l’emozionante Beautiful Libertine, la delicata Photos Of Daniel o l’acustica I Am The Boy Who Smiled At You, per non parlare del singolo My Precious One, decisamente uno dei brani più interessanti del progetto.

Certo il disco ha anche dei passaggi a vuoto (Bond Street Catalogues, decisamente troppo lunga o BJ4C) ma nel complesso appare meglio amalgamato del precedente e con una storia che si sviluppa in maniera progressiva  e vari stili musicali.

Torsten è un personaggio che Andy ha dichiarato di amare molto e di sentire vicine le esperienze  di Torsten che in parte sono state anche le sue, questo contribuisce a spiegare le performance vocali (e on stage a Londra nelle repliche dello show che si sono appena concluse) particolarmente riuscite. Certo anche The Beautiful Libertine è un disco non semplice da ascoltare, con alcuni aspetti provocatori e testi migliorabili, ma è un disco interessante per ascoltare un Andy lontano (quasi sempre) dai ritmi dance e dai synth degli Erasure.

Giudizio: 7/10

Da scarice: Beautiful Libertine, We Were Singing Along To Liza, My Precious One,

 

 

Tags: , , , , , , ,

Readers Comments (0)

You must be logged in to post a comment.

Video Revival

FEATURED VIDEO

Altre Notizie

Ad aprile il nuovo album di Kylie Minogue

Kylie Minogue pubblicherà il nuovo album Golden il 06 aprile per BMG. Il singolo “Dancing” è ora ...

In occasione del 45° Anniversario dall’esordio discografico, arrivano due raccolte per Barry White

Dai primi successi degli anni Settanta fino alla prematura scomparsa nel 2003, Barry White ha definito il ...

Red Canzian entra direttamente in top10!

TESTIMONE DEL TEMPO”, il nuovo disco di inediti di RED CANZIAN, entra direttamente alla posizione numero 10 ...

Con una nuova formazione riparte la storia dei Matia Bazar

Matia Bazar, il nuovo inizio della band. Riparte l’avventura della storica formazione che ha fatto la storia della ...

Andrew Lloyd Webber – Il Greatest Hits definitivo!

Il 22 marzo di quest’anno il più grande compositore di musical compie 70 anni ed il 16 marzo ...