Thursday, October 19th, 2017

Bad Boys Blue: Unforgettable. In memoria di Andrew e Trevor

Published on novembre 3, 2009 by   ·   No Comments

Pochi gruppi hanno una storia travagliata come quella dei Bad Boys Blue, uno dei tanti gruppi eurodance che nacquero in Germania negli anni ’80 sul successo di band quali Kraftwerk prima e Modern Talking poi. Il gruppo nasce come trio nel 1984 a Colonia, quando il produttore Tony Hendrik riunisce sotto il nome di Bad Boys Blue il cantante inglese Trevor “Supa T” Taylor, la seconda voce (poi prima dal 1988) John McInerney e l’americano Andrew Thomas.

Il gruppo ha avuto una vita molto turbolenta nonostante il buon successo continentale, ma nonostante i continui cambi di formazione e infine la faida interna che portò ad una scissione nel 2005 tra i due membri superstiti della band originale (Andrew e John) che diedero vita a due progetti distinti chiamati Bad Boys Blue (quello di John) e The Real Bad Boys Blue (quello di Andrew), la band tedesca merita un posto di primo piano tra le band europee degli anni ’80 visto che nonostante quanto detto sopra continua a sfornare dischi (soprattutto con il progetto di John a cui si è unito qualche anno fa il musicista africano Carlos Ferreira). Tuttavia non sono stati solo i cambi di line-up a tormentare il gruppo, nell’ultimo anno anche il destino ha deciso di remare contro la band, a gennaio 2008 se ne è andato Trevor Taylor, il treccioluto cantante (comunque lontano dalla band dal 1988 per motivi di gelosia con John tranne una breve rimpatriata nel 1993) stroncato da un attacco cardiaco; poi la scorsa estate si è spento anche l’americano Andrew Thomas. Così mentre John e Carlos stavano lavorando alla release della raccolta definitiva dei BBB in occasione dei 25 anni dalla loro formazione, la Coconut Music, storica etichetta del gruppo sin dalle origini, ha deciso di omaggiare la memoria dei due musicisti con una raccolta espressamente dedicata alla loro memoria (nonostante i BBB siano secondi soltanto ai Modern Talking per la massa di raccolte e best of assortiti realizzati nel corso degli anni). Questa raccolta si concentra principalmente sui primissimi successi della band inserendo molti brani in cui Trevor era ancora la prima voce.
La tracklist comprende 10 pezzi già pubblicati e un remix bonus realizzato da Tony Catania:
1. Show Me The Way
2. I Wanna Hear Your Heartbeat (Sunday Girl)
3. Lady Blue
4. The Woman I Love
5. Mon Amie
6. Warm And Tender Love
7. Kisses And Tears (My One And Only)
8. L.O.V.E. In My Car
9. Why (Misty Eyes)
10. Dancing With The Bad Boys
BONUS TRACK:
11. Warm And Tender Love (Remix)
Resta un mistero perchè da una raccolta-omaggio come questa siano stati esclusi pezzi come You’re a Woman, Pretty Young Girl e Come Back and Stay che rappresentano alcuni dei pezzi più noti della band anche fuori dal mercato tedesco. La maggior parte delle musiche sono firmate dallo storico producer della band, Tony Hendrik, mentre sua moglie Karin van Haaren ha fornito i testi. Alcune delle canzoni ovviamente ricordano i ritmi dettati in Germania dai Modern Talking che erano la band di riferimento in quel periodo, per esempio la traccia di apertura (nonostante le parti rappate di Andrew) ricalca Atlantis Is Calling di Bohlern-Anders. Sullo stile dei Modern (basta sentire il coretto del refrain) è anche I Wanna Hear Your Hearbeat che è anche uno dei maggiori successi della band fuori della Germania. Per quanto riguarda le altre tracce, deludono Lady Blue (il cantato non convince soprattutto nel refrain) e Mon Amie, davvero troppo piatta e statica e con una base che richiama anche troppo You’re My Heart You’re My Soul. Accendini in mano invece per la splendida ballad The Woman I Love, dove la voce jazz e calda di Andrew rende al massimo. Warm And Tender Love vede di nuovo Andrew come voce solista e il richiamo di cantato e musica è al blues di New Orleans (la prima strofa sembra rimandare all’ultimo album di Mick Hucknall), finalmente un po’ di variazione dal classico tema dell’eurodisco!   Trascurabile anche Kisses And Tears dove i riferimenti all’eurodisco sono di nuovo presenti e la traccia nonostante la voce sempre valida di Trevor non decolla. Andrew ancora sugli scudi per L.O.V.E. ripescata addirittura dal primo album del 1985, il ritornello non convince ma si salva il cantato soprattutto della prima strofa. Fu il primo singolo dei BBB ma passò quasi inosservato, forse perché le sonorità non erano proprio quelle in voga dell’eurodisco ma più americane e questo può spiegare anche la successiva virata verso il sound dei Modern Talking. Why è forse la miglior prova vocale di Trevor e anche se il cantante aggiunge un tocco caribico con la sua voce, è senz’altro il miglior pezzo lento del CD assieme a The Woman I Love. Si chiude con un altro pezzo dai richiami USA oltre che eurodisco, Andrew è di nuovo lead vocal (nonché co-autore del brano) e dà un tocco di rap alla canzone mentre il coro di John è molto più standard. Si chiude con il remix di Tony Catania di Warm And Tender, meglio anche della traccia originale.
Non saranno tra le band più cult degli 80’s, non saranno icone glamour o ricercati parolieri o non avranno inventato un loro stile, ma i Bad Boys Blue hanno dimostrato di reggere il passare del tempo continuando ancora a regalarci nuove uscite e quando realizzano una raccolta sanno di poter contare sempre su un valido repertorio grazie anche ad un trio di musicisti valido che contribuivano ognuno con qualcosa di proprio al progetto, dai ritmi caraibici di Trevor alla voce calda e jazz di Andrew al sound più europeo di John. Insomma, un gruppo passato da noi anche troppo sotto silenzio, ma che con questa raccolta, anche se dice ben poco di nuovo su di loro,  ci permette di riscoprirli e di apprezzare alcune delle loro canzoni più belle, realizzate nel corso di ben 25 anni.

Andrea Dasso

Tags: , , , ,

Readers Comments (0)

You must be logged in to post a comment.

Description

Altre Notizie

Marillion_F E A R_press pictures__copyright earMUSIC_photo credit Freddy Billqvis_low res2

Nuovo EP per i Marillion

Dopo l'ottimo successo ottenuto con “F*** Everyone And Run (F E A R)”, entrato in classifica italiana al ...
queen_2818625b

Queen: cofanetto speciale per i 40 anni di “News Of The World”

Il 40° anniversario di News of the World si festeggia con un’edizione speciale dell’album stampata in tiratura limitata. Uscito ...
spandaupamar2509w

Spandau Ballet: esce il 22 settembre l’edizione estesa di Through The Barricades

Trent'anni dopo la prima pubblicazione dell’album da milioni di copie vendute ‘Through The Barricades’, viene pubblicata una nuova ...
the-smiths

Ad ottobre nuova versione dell’album cult degli Smiths, The Queen Is Dead

Ampiamente considerate il miglior album degli Smiths e uno dei più grandi album mai pubblicato, ‘The Queen Is ...
Giuni_Russo

Giuni Russo: esce domani il nuovo album di inediti Armstrong

Sarà disponibile da venerdì 8 settembre, in versione doppio cd, vinile da collezione e digital download, “Armstrong” il nuovo album ...